5 libri per scoprire l’Irlanda

“Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni….”

46482856_290864758301558_2226396976209985536_n

Ho sempre amato questa citazione, rispecchia perfettamente la sensazione che provo ogni volta che finisco di leggere; arrivo all’ultima riga e poi al punto, chiudo il libro ed ho come la sensazione di aver detto addio per sempre; sembra quasi che abbia vissuto momentaneamente la vita di qualcun altro ed ora devo tornare me stessa prima di viverne un’altra.

Non ho gusti specifici, leggo quasi tutto; dipende soltanto da come è scritto, dall’argomento e dal periodo in cui sto leggendo. Prima di partire per un viaggio, adoro leggere dei libri che siano ambientati nel luogo che andrò a visitare, non solo le guide ma romanzi che mi facciano già immergere nell’atmosfera o qualcosa di storico che mi aiuti a capirne le origini. Prima di partire per l’Irlanda, ma anche dopo, ne ho letti abbastanza ambientati nell’isola o che la raccontavano in modi diversi; volevo consigliarvi quelli che mi sono piaciuti di più mettendovi i link diretti di Amazon, sul titolo del libro, per dettagli ulteriori e l’acquisto.

In Irlanda

Un diario di viaggio particolare, ricco di citazioni d’arte, di storia, letteratura. Il viaggio è accompagnato da descrizioni e rimandi alla storia difficile dell’Irlanda che si rispecchia nelle persone che l’autore incontra durante il viaggio e nei monumenti che non si limita a descrivere ma sembra quasi riesca a scrostarli dalla patina dei lunghi anni e rivelarli per quello che sono. Ne ho letto metà prima di partire e l’ho finito quando sono tornata a casa.

Gente di Dublino

Non potevo non inserire il famoso libro di Joyce, in pochi non lo avranno letto ma non potevo comunque farne a meno. Di questo libro si è detto tanto quindi posso solo aggiungere che ho adorato il modo in cui l’autore descrive la sua città ancora di più i suoi abitanti; gente che conosce o estranei, storie di una vita che poteva essere ambientata ovunque e quindi empatizza con qualsiasi lettore, anche chi non ha mai visto Dublino e non sa nulla della città e della sua storia.

_MG_1321
La mia versione della gente di Dublino XD

Diario d’Irlanda

E’ un libro del 1957 che ha totalmente superato le aspettative. Un piccolo diario che descrive un’Irlanda dove il dolce si mescola all’amaro. L’autore racconta il suo viaggio in un’Irlanda che è difficile da immaginare per me che l’ho vista per la prima volta solo in questi anni dove viaggiare ormai è alla portata di tutti, non dei ricchi e delle persone influenti. Da questo libricino traspare l’anima degli Irlandesi che non si prendono sul serio; la stessa sensazione che ho avuto io viaggiando per l’isola e mi ha colpito che, a distanza di così tanti anni, questo non sia cambiato per niente. Chissà se l’autore lo immaginava mentre scriveva nell’incipit “Questa Irlanda esiste: ma chi ci va e non la trova, non può chiedere risarcimenti all’autore”.

Le ceneri di Angela

E’ un’autobiografia dell’autore che racconta la sua infanzia molto povera in Irlanda, nel primo dopo guerra. Leggiamo della sua crescita ed il viaggio in America che portò tante novità, ma sopratutto cambiamenti in una vita che lo ha messo alla prova attraverso molte difficoltà.

L’isola che scompare

Un itinerario di viaggio, ma non come ve lo aspettate. Oltre alla parte geografica, l’autore ci racconta la letturatura che ha segnato l’isola durante il periodo di rinascita dopo anni di battaglie e lunghe sofferenze per conquistare l’indipendenza tanto sperata. Il libro, nel suo viaggio, ci porta sia al sud visitando Cork, ad ovest passando per Galway, nell’Irlanda più brulla di Sligo fino a terminare l’avventura nella capitale: Dublino.

Bonus Plus – La guida Touring

L’unica guida che mi sento di consigliare è quella della Touring, le adoro e le sto comprando praticamente per ogni meta. E’ stata utile durante il viaggio ma queste guide sono molto più utili quando si organizza il viaggio grazie alle loro sezioni di storia, attualità e le schede tecniche. Inoltre, nella parte dell’itinerario, è strutturata benissimo passando di città in città seguendo un senso logico che si intuisce subito aiutandosi anche con le mappe zona per zona e quella grande alla fine della guida. Utile anche la piccola guida allegata dove sono ripostati numeri utili, posti dove mangiare e dormire.

22192947_10214286253011566_1900454231_n

Al momento sto leggendo “Fiabe Irlandesi”, una raccolta di leggende e fiabe del folcklore irlandese scritte da Yeates. Per ora mi sta piacendo ma l’ho appena iniziato. Una lettura leggera prima di andare a dormire, vi farò sapere più avanti… Intanto acquisto qualcos’altro da leggere e consigliarvi visto che è la settimana del Black Friday 😛

Quali di questi avete letto o vi interessano? 😉

Annunci

9 commenti

  1. Di questi ho letto Gente di Dublino all’università per un esame su Joyce, insieme a Ulysses, ma all’epoca non li ho apprezzati perché come quasi sempre in quei casi uno vede questi titoli come delle imposizioni per poter passare l’esame (o comunque a me succedeva così). Dovrei rileggerli oggi con la “maturità” acquisita 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...